Ulss, si licenzia
Torna in ospedale
dopo la condanna

L'ospedale San Bortolo
L'ospedale San Bortolo
D.N.23.07.2019

VICENZA. Un ex caposala del Suem è stato condannato in via definitiva dalla Cassazione per peculato: aveva fatto rifornimenti alla sua auto privata utilizzando la scheda carburanti dei mezzi del 118, per un danno complessivo di meno di 500 euro. Dopo la condanna di primo grado, l’imputato si era licenziato. Ora però è tornato in servizio in ospedale, da esterno: lavora infatti per conto di una cooperativa che ha vinto un appalto per l’Ulss, e opera da infermiere anche a fianco degli ex colleghi del Suem per soccorrere persone in difficoltà.

1 2 3 4 5 6 >