Pioggia e vento
Piante sradicate
Tribunale allagato

L'intervento dei vigili del fuoco in via Giuriolo. FOTO BARATTO
L'intervento dei vigili del fuoco in via Giuriolo. FOTO BARATTO
21.05.2019

VICENZA. Non bastassero le secchiate d'acqua cadute dal cielo, che hanno trasformato in torrenti le strade, ci ha pensato anche il vento a provocare danni e disagi. Con i vigili del fuoco e gli operatori di Aim costretti a fare gli straordinari per rimuovere dall'asfalto alberi sradicati dal terreno e rami caduti dalle piante. Gli interventi principali si sono resi necessari in viale X Giugno e in via Giuriolo.

 

Il primo è scattato nel corso dell'altra notte, con i vigili del fuoco impegnati dalle 4 alle 7 per riuscire a tagliare il tronco e i rami di un grosso albero che era caduto in mezzo a viale X Giugno rendendo impossibile la circolazione. La seconda missione, che ha visto impegnati sia i pompieri sia i dipendenti di Aim, è invece cominciata ieri pomeriggio in via Giuriolo, dove un albero è stato divelto dalla sponda del Bacchiglione per poi finire parzialmente nel corso d'acqua. Anche in questa circostanza le operazioni sono state tutt'altro che facili e si sono concluse dopo diversi giri di lancette di orologio. Durante l'intervento è stata necessaria la chiusura al traffico di via Giuriolo da parte della polizia locale.

 

Problemi ormai, ma non ancora risolti, infine, al tribunale di Borgo Berga, con i muri delle aule, al piano interrato, impregnati d'acqua e i pavimenti allagati. Come quello dello spazio dove ieri mattina si sono svolte le udienze dei processi del tribunale collegiale. Le sessioni sono cominciate in ritardo per consentire di asciugare il pavimento pieno d'acqua.

 

CORRELATI