Ogni anno
1000 stranieri via
dalla provincia

Sono sempre meno gli stranieri presenti in città e in provincia: sono il 9,6 per cento nel Vicentino
Sono sempre meno gli stranieri presenti in città e in provincia: sono il 9,6 per cento nel Vicentino
15.07.2019

VICENZA. Romania, Serbia, India e ancora Marocco, Albania e Moldavia. Ma scendendo si trovano anche Cina, Macedonia, e Burkina Faso. Sommati l’uno all’altro si ottiene una cifra: 82.818. Tanti sono i residenti stranieri nella provincia di Vicenza. Un numero che in percentuale vale il 9,6 per cento, meno rispetto alla media regionale (10,2 per cento) e un po’ di più se paragonato alla percentuale italiana, ferma all’8,7 per cento. A certificarlo è l’Istat nell’annuale report sul bilancio demografico. L’istituto di statistica ha fotografato la situazione dei residenti nel capoluogo e in tutti i comuni del Vicentino. Ma la diapositiva non è solo un’istantanea dello stato attuale; no, nella relazione, che è stata elaborata dalla Camera di commercio, si ripercorrono anche gli andamenti degli ultimi sette anni e scartabellando tra grafici e numeri si scopre che il territorio berico ha perso 7.000 stranieri; di fatto mille all’anno. 

1 2 3 4 5 6 >