Jamrock ci prova
L’estate ritrova
un primo festival

28.06.2020

Cibo, food truck, birre, spritz, bevande. E poi anche musica. Sì, la musica dal vivo; quella che si fa da un palco, che sembrava estinta e che si chiama concerto. Sarà Jamrock a portare un pizzico di normalità in questa estate. Dopo aver studiato dpcm, ordinanze, regolamenti, documenti, norme e carte su carte, gli organizzatori della manifestazione che si tiene da qualche anno nel parcheggio di via Farini hanno deciso di buttarsi.

«Sì - conferma Marco Bari - ci proviamo. Ci prendiamo questa bella responsabilità ma siccome siamo cocciuti e caparbi vogliamo dare un segnale alla città; quando si pensava a un’estate senza musica».

Quattro sere, dal 16 al 19 luglio, all’interno dell’ex park Farini nell’omonima via. Da una parte l’area spettacoli (dove si potrà stare solo seduti) e dall’altra l’area cibo/bevande. «Si dovrà accedere al festival con la mascherina; anche se è all’aperto. Questo prevede la normativa. Le due aree sono separate».