Il rutto in faccia
fuori dal bar
gli costa 700 euro

“Frittatona di cipolle e rutto libero”, la celebre scena dal film “Il secondo tragico Fantozzi”. ARCHIVIO
“Frittatona di cipolle e rutto libero”, la celebre scena dal film “Il secondo tragico Fantozzi”. ARCHIVIO
D.N.11.06.2019

VICENZA. Dopo una discussione per una vettura parcheggiata male all’esterno di un bar lungo la Riviera berica, un ciclista aveva insultato l’automobilista; e dopo avergliene dette quattro, gli aveva ruttato a pochi centimetri dal viso, tenendogli ferma la testa, in maniera sguaiata e volgare. Per quel comportamento, sicuramente poco urbano, era stato denunciato per ingiurie; ma il reato è stato depenalizzato. Ragion per cui la vittima ha promosso una causa civile, e il giudice di pace ha condannato il ciclista a risarcire 700 euro per quel rutto.