Coronavirus e truffatori in azione
«Non aprite ai falsi dipendenti dell'Ulss»

24.02.2020

Allarme Coronavirus e subito c'è chi ne approfitta per mettere in atto delle truffe. Diverse persone hanno segnalato la presenza di sconosciuti che si spacciano per operatori sanitari e che, con finti documenti e tesserini fasulli, suonano i campanelli e dicono di dover fare dei tamponi. 

 

L'Ulss 8 ha ribadito che nessun operatore è stato incaricato di compiere accertamenti a domicilio. Si raccomanda quindi, nel caso qualcuno si spacciasse per un dipendente dell'azienda sanitaria, di chiamare subito le forze dell'ordine e di non aprire la porta.