Muore in vacanza
Addio al terzino
dello scudetto

|Bonaventura Paolo Stocchetti e la squadra che vinse lo scudetto nel 1978. FOTO CARIOLATO
|Bonaventura Paolo Stocchetti e la squadra che vinse lo scudetto nel 1978. FOTO CARIOLATO
Aristide Cariolato15.07.2019

TRISSINO. Lutto nel mondo sportivo dell'hockey pista: è scomparso improvvisamente Bonaventura Paolo Stocchetti, terzino della gloriosa squadra che nel 1978 conquistò lo scudetto: fu una festa indimenticabile, che ancora oggi resta nei ricordi di tanti sportivi, caratterizzata dai caroselli di auto in paese con i giocatori portati in trionfo.

 

L'ex-giocatore, che aveva 59 anni, si trovava in ferie con la famiglia nella località marittima di Cesenatico, quando l'altro giorno è stato colto da un malore, che è risultato fatale: a nulla è servito il pronto intervento dell'ambulanza del Suem con i medici, che hanno tentato in tutti i modi di rianimarlo: lascia la moglie Daniela e tre figlie. Il funerale si svolgerà martedì 16 luglio alle 16 nella chiesa parrocchiale di San Pietro Apostolo.

 

A rendergli omaggio, oltre ai dirigenti della società bluceleste con il presidente Matteo Mastrotto, saranno presenti i compagni di squadra, che con lui hanno vissuto la gioia e la soddisfazione dell'impresa sportiva, che da allora non si è più ripetuta in paese e che si sono trovati tutti insieme l'anno scorso per una gara amacord in occasione dell'inaugurazione della palestra intitolata al compianto Angelo Sinico, per moti anni dirigente nazionale dell'hockey pista. Una famiglia di sportivi, quella di Stocchetti, che contribuì in modo determinante alla crescita dell'hockey pista a Trissino, basti dire che l'allenatore di quegli anni gloriosi era il padre Stefano, scomparso qualche anno fa. 

1 2 3 4 5 6 >