Tre anni di opere, pronti 25 milioni

Il rendering del progetto della nuova palestra. Qui la vista dell’ingresso pubblico e della caffetteriaPronti 500 mila euro per interventi di recupero dell’Istituto musicale
Il rendering del progetto della nuova palestra. Qui la vista dell’ingresso pubblico e della caffetteriaPronti 500 mila euro per interventi di recupero dell’Istituto musicale
Alessandra Dall'Igna 17.12.2019

Vale 25 milioni di euro il programma triennale delle opere pubbliche e dei piani urbanistici che da qui al 2022 modificheranno il volto della città. Una trasformazione notevole illustrata dal sindaco Gianni Casarotto alla cittadinanza durante il suo discorso al Premio Thiene: «Il 2019 è stato un anno importante e denso di progetti, strategico per l’approvazione di opere e piani urbanistici di rigenerazione urbana che hanno preso finalmente il via e di importanti investimenti pubblici quantificabili, nel prossimo triennio 2020/2022, in circa 25 milioni di euro». SCUOLA E CULTURA. «Penso, in particolare, all’edilizia scolastica - ha continuato il primo cittadino - con la realizzazione, finalmente avviata in ottobre, del terzo stralcio del nuovo liceo, finanziato dalla Provincia e dal Comune per 4 milioni e mezzo di euro, e all’adeguamento antisismico in corso delle scuole medie Ferrarin per circa 900 mila euro. A questi interventi si aggiungerà il completamento dell’Ipsia Garbin, immobile sul quale la Provincia investe altri 4 milioni di euro, e il restauro e recupero di edifici destinati ai servizi culturali, come ad esempio l’Istituto Musicale, per una spesa prevista in 500 mila euro». SPORT. Sarà ricordata come l'opera simbolo dell'Amministrazione Casarotto la doppia grande palestra che sorgerà in via Milano. «Con un importo totalmente finanziato dal Comune di circa 7 milioni di euro - ha precisato il sindaco Casarotto - daremo finalmente un servizio di primaria qualità alle scuole superiori della cittadella degli studi durante l’orario scolastico. L’impianto sarà poi a disposizione delle associazioni sportive thienesi il pomeriggio e la sera». Oltre alla nuova palestra, il Comune ha in programma l'intervento di adeguamento del centro tennis, per una spesa di 200 mila euro, degli spogliatoi delle palestre Bassani per 140 mila e della scuola Ferrarin per 200 mila euro, e il rifacimento della piastra sportiva polivalente di via Trentino con l’area per lo skateboard e il parkour che vale 150 mila euro. STRADE E CICLABILI. Altri sei milioni di euro saranno investiti in decine di opere "minori" ma importanti e urgenti quali le asfaltature di strade e la sistemazione di marciapiedi, l’adeguamento della rete di pubblica illuminazione, la creazione di nuove piste ciclabili, come quella di via Marconi a sud e di collegamento con Zugliano ad est e il proseguimento della pista ciclabile di Rozzampia, nonchè la manutenzione straordinaria di scuole ed edifici pubblici, di parchi ed aree verdi. Altre somme il Comune le investirà per la realizzazione di nuovi parcheggi, è il caso del completamento di quello antistante la scuola di Rozzampia per 140 mila euro. RIFIUTI. Tra gli obiettivi strategici per il 2020 l’avvio dell’iter per la realizzazione, in collaborazione con Ava, di un nuovo ecocentro comunale unico, nell’area compresa tra le vie Marco Corner e Paolo Renier, con la chiusura di quelli oggi presenti in via Liguria e via Quattro Strade. Il Comune avvierà lo studio per capire se dotare la città del controllo dell’utenza in fase di conferimento dei rifiuti in campana, metodo di raccolta che deve avere il rispetto dei cittadini, così come il controllo dell’Amministrazione. • © RIPRODUZIONE RISERVATA