Lamentele dei cittadini Buche, erba alta e rifiuti

Lamentele sono giunte  anche per i buchi nelle strade.  STELLA-CISCATO
Lamentele sono giunte anche per i buchi nelle strade. STELLA-CISCATO (BATCH)
Alessandra Dall’Igna 03.03.2018

Strade rotte, rifiuti abbandonati, lampioni guasti ed erbacce infestanti: il 2017 è stato un anno impegnativo per l'occhio critico dei thienesi, che hanno informato il Comune di centinaia di piccoli, o grandi, problemi legati ai diversi aspetti della vita cittadina. In particolare sono state 1.564 le segnalazioni registrate dall'ente municipale l'anno scorso. Un numero significativo che racchiude non solo le lamentele dei cittadini ma anche i 348 guasti o problemi evidenziati dall'Istituto comprensivo di Thiene e riguardanti le numerose strutture scolastiche della città, nonché le circa 100 richieste di manutenzione inviate dalle forze dell'ordine e dalle associazioni che hanno sede degli stabili comunali. Per quanto riguarda i cittadini, 337 segnalazioni sono state raccolte direttamente o telefonicamente dall'Urp, ovvero l’Ufficio relazioni con il pubblico di piazza Ferrarin, 284 via internet, 120 attraverso l'App “CityWeb”, mentre il resto è stato registrato dagli uffici tecnici comunali. Va comunque precisato che in diversi casi più lamentele riguardano un unico problema, per cui non è detto che a 1.564 segnalazioni corrispondano lo stesso numero di disservizi. Ma di cosa si lamentano i thienesi? Ad aggiudicarsi il primo posto sono le richieste di intervento relative a strade e viabilità, con 366 segnalazioni riguardanti soprattutto problemi al manto stradale e anche alla mancanza di adeguata segnaletica. I cittadini sono altrettanto sensibili al tema della pubblica illuminazione, con 324 lamentele quasi esclusivamente inerenti a lampioni guasti e lampadine bruciate, ma anche all'ambiente con 197 richieste per provvedere alla sistemazione di tombini intasati, alla pulizia di strade sporche, oppure per poter risolvere l'annosa questione legata alla presenza di piccioni molesti e alle deiezioni canine. Ma anche per interventi per rimuovere rifiuti abbandonati nei pressi delle isole ecologiche o lungo i cigli delle strade. A seguire le lamentele relative al verde pubblico (108), in particolare riferite alle erbacce e ai guasti o agli atti di vandalismo sui parchi giochi, alle violazione del codice della strada (21), come ad esempio l'uso improprio di marciapiedi e ciclabili da parte di automobilisti, e agli schiamazzi notturni (4). «È importante che il 25 per cento delle segnalazioni provenga dall’utilizzo delle nuove tecnologie messe a disposizione della cittadinanza - è il commento di Giampi Michelusi, assessore all'innovazione tecnologica - Se si utilizzassero meno i social network per evidenziare problemi, sfruttando il medesimo tempo con l’impiego delle App e del portale preposto, in diretto contatto con gli uffici di competenza, otterremmo un risultato e ci comporteremmo da cittadini con alto senso civico». «È un sistema - aggiunge Andrea Zorzan, assessore all'ambiente e ai lavori pubblici - collaudato che permette un’organizzazione di interventi apprezzata dai cittadini. Queste segnalazioni non sono relative agli unici incarichi che le squadre operai sono chiamate a svolgere, per cui rinnovo l'invito ai cittadini di portare un po' di pazienza se la chiusura dell'intervento segnalato non si può concludere nell'immediato». Dallo scorso ottobre il Comune ha inoltre attivato il servizio informativo via Whatsapp che ha raggiunto oltre i 900 iscritti con più di 100 messaggi inviati. • © RIPRODUZIONE RISERVATA