La solidarietà
va di corsa
contro i linfomi

La partenza della settima edizione dell’Alberto Race: 530 i partecipanti alla corsa di venerdì. CISCATO
La partenza della settima edizione dell’Alberto Race: 530 i partecipanti alla corsa di venerdì. CISCATO
Marco Billo11.09.2019

DUEVILLE. Di corsa per finanziare la ricerca contro le malattie rare. In sei anni e sette edizioni l’Alberto Race ha raccolto  più di 43 mila euro destinati, inizialmente alla Fondazione Città della Speranza e, dalle ultime due edizioni, anche all'Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma. Solo nell'ultima prova, andata in scena venerdì, i fondi ricavati dalla manifestazione podistica non competitiva ammontano alla cifra record di 9.340 euro.
«Nonostante il meteo decisamente sfavorevole per il terzo anno di seguito, i partecipanti complessivi sono stati 530, dei quali 30 bambini, arrivando così a 4.200 runner in sei anni», conferma l'organizzatore e consigliere comunale Edoardo Gasparotto.
La manifestazione  è nata in seguito al dramma vissuto da Gasparotto nel 2006. Nel luglio di quell'anno suo figlio Alberto perse la vita a causa di una leucemia mieloide cronica. 
La prima edizione fu una sorta di scommessa al buio: vi parteciparono 340 persone che offrirono 3.000 euro. Dal 2014 viene organizzata anche una mini-corsa per bimbi in età scolare, l'“Alberto Race Bambini”, che da allora ha sempre affiancato l'evento principale organizzato ogni anno nel parco Baden Powell del centro di Dueville.
 I 43.140 euro complessivi sono stati raccolti senza alcun contributo economico o sponsorizzazione, ma solo grazie alla generosità dei partecipanti.

 

1 2 3 4 5 6 >