Cappuccini, svolta verde Fiorisce il bosco urbano

L’area a ridosso del cimitero oggetto della richiesta delle  minoranze Il lato del cimitero lungo via Biancospino dove sorgerà il bosco. STELLA
L’area a ridosso del cimitero oggetto della richiesta delle minoranze Il lato del cimitero lungo via Biancospino dove sorgerà il bosco. STELLA
Alessandra Dall'Igna 03.12.2019

Un grande bosco urbano spunterà ad inizio anno a Thiene per contrastare l'inquinamento atmosferico in città. La nuova zona boschiva, composta da 773 piante e arbusti, nascerà nel quartiere dei Cappuccini a ridosso del cimitero. Questa l'area individuata dall'Amministrazione per dare avvio ad una misura "green" di miglioramento ambientale in realtà già prevista dagli strumenti urbanistici comunali più di dieci anni fa ma rimasta nel cassetto fino ad ora. A dare nuovo impulso all'iniziativa sono stati i gruppi di minoranza Liberi a Destra Thiene, Movimento 5 Stelle e Lega Nord che la scorsa estate hanno proposto al Comune di circondare il camposanto di piante e macchie verdi per contrastare l'aumento dell'inquinamento atmosferico previsto dopo il raddoppio del Carrefour. «L'ampliamento del vicino centro commerciale avrà infatti come conseguenza lo spostamento di una buona fetta del traffico sulle vie residenziali del quartiere - si legge nella mozione presentata dalle minoranze - e questo determinerà una massiva intensificazione del traffico nel quartiere dei Cappuccini e dunque un aumento di anidride carbonica, polveri sottili e altri inquinanti». Una proposta che, come già annunciato da Andrea Zorzan, assessore all'ambiente, può essere accolta solo in parte dato che il grande bosco va a scontrarsi con le previsioni di ampliamento del cimitero: per questo la piantumazione di 186 alberi ad alto fusto e 587 arbusti avverrà nei cinquemila metri quadri di verde tra le mura del cimitero e via Biancospino. «I consiglieri di minoranza avevano richiesto la realizzazione della fascia boscata sui tre lati del cimitero, come peraltro indicato dal Pat - spiega l'assessore Zorzan - ma c'è un problema tecnico perché un lato è di proprietà privata, mentre l'altro potrebbe servire in futuro per le esigenze di ampliamento del cimitero. Sarebbe una follia posizionare oggi delle piante in questa zona per poi abbatterle per fare spazio alle tombe. Il fianco su cui sono sicuro che posso procedere con questo progetto è quello di via Biancospino. Entro fine anno concluderemo l'affidamento dei lavori, che comportano una spesa di 25 mila euro, e nei primi mesi del 2020, appena la ditta avrà reperito tutte le piante necessarie, andremo a realizzare il bosco urbano». A livello estetico, il lotto si presenterà come una corona di cespugli alti un metro che impediranno l'accesso al bosco - sia per salvaguardarne la funzionalità, sia perché si tratta di aree potenzialmente insalubri - mentre le piante vere e proprie verranno disposte in ordine crescente fino a trovare quelle più alte in centro. «È la prima volta che a Thiene viene effettuato un intervento così massivo - conclude Andrea Zorzan - e contiamo di poter realizzare dei boschi urbani anche in altri quartieri. Quella che nascerà ad inizio anno sarà un'area innovativa nonché un'infrastruttura che rimarrà negli anni e che darà benefici ambientali a tutta Thiene». • © RIPRODUZIONE RISERVATA