Banda del botto
svuota bancomat
3 colpi in 2 mesi

La banda dei bancomat è tornata in azione a Thiene. CISCATO
La banda dei bancomat è tornata in azione a Thiene. CISCATO
Marco Billo20.01.2020

La banda del bancomat torna a “prelevare” da uno sportello Bpm. Dopo i colpi ad Arzignano, in piazza Pellizzari il 16 novembre e in corso Mazzini l’11 gennaio, nelle prime ore di ieri i malviventi hanno preso di mira la filiale thienese di via Kennedy. Un furto messo a segno ancora una volta in una zona centrale e ancora una volta di notte, avvenuto circa alle 3.30 di domenica: stando alle prime ricostruzioni le modalità operative dei ladri sarebbero analoghe a quelle dei colpi precedenti.

 

Per "aprire" il bancomat i malviventi, tutti con il volto nascosto da un passamontagna, avrebbero fatto detonare una “marmotta”, ovvero una quantità di esplosivo limitata, ma adeguata a far saltare la cassa automatica senza danneggiare il denaro contenuto all'interno e l'edificio. Una tecnica da “professionisti”: in poche decine di secondi la banda è riuscita a mettere le mani sui contanti e a darsi alla fuga. Il bottino non è stato ancora quantificato, ma sarebbe di diverse migliaia di euro. Gli altri due colpi avevano invece fruttato circa 100 mila euro.

CORRELATI