Dopo quattro mandati Rossi torna alla carica

Giordano Rossi si ricandida per la quinta volta.  G.M.F.
Giordano Rossi si ricandida per la quinta volta. G.M.F.
Giovanni Matteo Filosofo 07.05.2019

Con ben 4 mandati e mezzo già alle spalle come sindaco, Giordano Rossi prova a tornare sulla poltrona di primo cittadino, capeggiando la civica “Uniti per Velo”: solito nome e simbolo per la lista, ma squadra in parte rinnovata, “con qualche elemento di continuità – precisa lo stesso Rossi - e alcune novità per cercare nuovi stimoli e rinnovata voglia di operare per il proprio paese”. Sulle motivazioni alla base dell’ennesima candidatura, l’interessato le coniuga ad alcuni punti del programma amministrativo. «Se fossi al primo mandato – precisa – parlerei di passione politica. Invece, dopo 21 anni e mezzo da sindaco, ad una scontata passione unisco il desiderio di continuare quel percorso di condivisione con gli altri Comuni, rafforzando la forma associata, un processo incontrovertibile rispetto alle limitate risorse disponibili; il desiderio di continuare quegli interventi di tutela del territorio divenuto fragile causa eventi meteo sempre più frequenti; di difendere, a vantaggio dei cittadini, i livelli dei servizi presenti». A pareggio di bilancio raggiunto, gli obiettivi programmatici affrontano il problema di una migliore residenzialità . «Continueremo ad esercitare un attento controllo sulla spesa pubblica – afferma Rossi – riducendo per quanto possibile le imposte, ma dobbiamo nel contempo riqualificare e rivitalizzare i centri delle nostre comunità anche con incentivi al mantenimento e all’apertura di attività commerciali, valorizzando il patrimonio edilizio in degrado ai fini abitativi e turistici con sgravi su oneri comunali, arricchendo la dotazione di parchi giochi, di ulteriori percorsi ciclopedonali, migliorando l’arredo urbano e la fruibilità della rete internet per le zone che si trovano in zone d’ombra dai ripetitori». Nel programma figura anche l’impegno per installare nuove telecamere nei varchi d’accesso per la sicurezza dei cittadini; la possibilità di aprire un centro diurno per anziani da gestire assieme ad una cooperativa. Velo è anche un paese industriale. Di qui, tra i punti programmatici c’è la volontà di meglio riqualificare la zona produttiva di Seghe, valorizzandone la presenza in collaborazione con gli imprenditori locali. • © RIPRODUZIONE RISERVATA