La Pro loco scalda i motori per un anno di appuntamenti

Un’immagine dei “Giochi senza frontiere” di Cartigliano
Un’immagine dei “Giochi senza frontiere” di Cartigliano
Riccardo Bonato 10.03.2019

Cartigliano effervescente e brillante grazie alla Pro loco, un sodalizio che fa da regia e affiancamento a tanti eventi, oltre che essere il “produttore esecutivo” di appuntamenti di grande richiamo. Il sodalizio turistico del paese si rivela, da anni, uno dei più vitali e attivi e dopola giornata del tesseramento, la presidente e futura mamma Martina Scalco, guarda agli impegni futuri. «I nostri progetti si realizzano con l’impegno notevole e costante di tante persone, a loro indistintamente rivolgo uno speciale ringraziamento – afferma la presidente della Pro Cartigliano – Ci affiancano i ragazzi del gruppo giovani, ma anche tante altre realtà associative del paese». Le iniziative in paese non mancano, specie nel periodo primaverile ed estivo, i risultati non mancano davvero. «C’è una risposta molto positiva in termini di partecipazione da parte del pubblico locale dei cartiglianesi – conclude Martina Scalco - Ma nondimeno sono alcune manifestazioni che hanno saputo guardare oltre i confini paesani, richiamando a Cartigliano ospiti da tutta la provincia e non solo». L’avvio del 2019 è stato come di consueto con il carnevale per i bambini, con un animatissimo martedì grasso nel parco di villa Cappello, poi l’8 marzo con le iniziative per la Giornata della donna, compresa la cena dove a servire le pietanze saranno gloi uomini. Per il mese di maggio verrà riproposto il torneo a carte di “burraco”, sarà la seconda edizione, si giocherà su una ventina di tavoli, per una intera giornata a villa Cappello. Nel fine settimana dell’8 e 9 giugno invasione del prato di fronte alla villa dei pittoreschi “food track” per una serata dedicata al cibo di strada, una manifestazione di recente impostazione, ma che è cresciuta esponenzialmente e richiama un folto pubblico. Proprio grazie a questo evento dello “Street food” la pro loco l’anno scorso ha raccolto fondi che sono stati destinati in beneficenza, ben 5 mila euro consegnati alla pro loco di Enego per ripristinare i boschi di Marcesina colpiti dal maltempo dell’autunno 2018, senza dimenticare un contributo per la casa di riposo cartiglianese. Il mese di luglio sarà un crescendo di eventi, a partire dal tradizionale raduno di auto e moto d’epoca in villa e l’atteso ritorno dei “Giochi senza frontiere”. Proprio l’anno scorso una squadra di Cartigliano aveva rappresentato il Veneto nella competizione goliardica nazionale che ricorda la famosa trasmissione dell’eurovisione degli anni ’70 a Pescara. Per i Giochi senza frontiere 2019 di Cartigliano è attesa proprio una delegazione di Pescara. Momento di apoteosi sarà poi la Sagra di Sant’Osvaldo dei primi giorni di agosto, quindi dopo una pausa a settembre si riprenderà con la marcia di villa Cappello e il pranzo per gli anziani. Nel mese di ottobre sarà proposto il “Galà in rosso” dove i gruppi di commensali dovranno organizzarsi per addobbare al meglio il loro tavolo, sarà premiata la migliore composizione (nella precedente edizione il ricavato era stato destinato all’associazione oncologia San Bassiano). A novembre appuntamento del tutto sociale, i soci della pro loco di Cartigliano saranno invitati in assemblea per il rinnovo delle cariche del direttivo. • © RIPRODUZIONE RISERVATA