Donazioni al museo In arrivo nuove opere

R.B. 06.05.2019

Sono 261 le nuove opere che a Nove andranno ad arricchire la collezione del museo civico della ceramica. La consistente raccolta del De Fabris è composta, fin dalla sua origine, proprio da donazioni eseguite in forma volontaria non solo da novesi, ma anche da collezionisti, personaggi e figure del mondo della cultura, appassionati della ceramica non solo locali. Le opere donate vanno dall’epoca settecentesca a quella contemporanea. Tra le opere acquisite di recente spiccano quelle dello scultore bassanese Danilo Andreose (pannello in altorilievo), lavori della fabbrica Zanolli-Sebellin-Zarpellon Otello De Maria e un gruppo di opere di Giorgio Peretti (donate dallo stesso). Non mancano opere degli Antonibon e altri modellatori e decoratori noti della scuola locale (Demetrio Primon, Benito Battistello. Le donazioni sono pervenute da Angelo Comacchio, Gio Batta Legarizzi, Diego Poloniato (in memoria del padre Domenico). Marcello Mamoli e signora Andrighetto, Giovanni Laverda (con i fratelli), famiglia Battistello, Anna Mazzotti Pugliese, Giacomo Zanolli e Welma Gosetto, Giorgio Peretti, Stefano Cocco, Leonilde Costa, Elisabetta Nicoli, Nove Terra di ceramica, Rita Fabris. •