Addio a Gianni Tosin artista, insegnante e presidente del calcio

Gianni Tosin
Gianni Tosin
Riccardo Bonato 08.04.2019

Due comunità sono in lutto per la scomparsa di Gianni Tosin, personaggio molto conosciuto a Bassano ma soprattutto a Nove, protagonista della vita sociale, culturale e associativa in molte diverse realtà. Gianni Tosin aveva 87 anni. Una improvvisa crisi lo ha stroncato nei giorni scorsi, dopo un breve ricovero. Il professor Tosin abitava ai “Due Mori” in località Rivarotta di Bassano, ma la sua esistenza e affetti hanno da sempre gravitato soprattutto intorno alla vicina Nove. Nel paese delle ceramica Tosin ha infatti portato un grande contributo di creatività e tecnica come pochi altri, grazie a una solida formazione di studio prima alla scuola d’arte di Nove poi all’accademia di Venezia. A Nove il professor Tosin ha insegnato a lungo educazione artistica, decorazione e pittura ceramica alla scuola media e all’allora istituto d’arte De Fabris. Grazie alla sua raffinata capacità (è stato presente in tante mostre ed esposizioni del settore), Gianni Tosin ha creato nuovi modelli, oggetti e decorazioni, utilizzati in numerose fabbriche di ceramica locale. Dalla stagione 1972-73 e fino al 1977 è stato presidente dell’associazione calcio Nove, ruolo che gli ha permesso di stare vicino allo sport che ha sempre amato. Era subentrato a Giuseppe Viero e ha preceduto la presidenza di Pietro Carraro. Gianni Tosin lascia la moglie Nelly, i figli Carlo e Ornella e le nipoti. I funerali del professor Tosin si svolgeranno domani, martedì 9 aprile, alle 10 nella chiesa arcipretale di Nove. •