Acquedotto Si abbatte la torre

19.03.2019

Domani alle 20.45 in sala polivalente a Nove, l’Amministrazione comunane illustrerà le moldalità di abbattimento della torre dell’acquedotto. Alta 25 metri la torre ha sulla sommità il serbatoio che un tempo serviva da accumulo d’acqua con capacità di 75 metri cubi. L’opera, conclusa nel periodo nel quale era sindaco Giuseppe Orsato intorno alle metà degli anni ’50 del secolo scorso, fu realizzata grazie alle agevolazioni di una legge del 1949 destinata a opere per “igiene e sanità”. Già dagli anni ’90, tuttavia, la torre non era più utilizzata per l’acquedotto, i nuovi pozzi di Nove sono in via Ca’ Boina e l’acqua è immessa nella rete in pressione da un sistema di pompaggio e non più derivante dal sistema per gravità. Già da alcuni anni la vecchia torre evidenzia tutti i segni del tempo. La torre verrà demolita con un unico intervento, con una serie di micro cariche esplosive controllate, che faranno ammassare i materiali nell’orto dell’ex convento delle madri canossiane. Per effettuare tale intervento sarà necessario sgomberare temporaneamente i residenti.