Furti nelle chiese
Scovato e arrestato
il ladro "seriale"

Il ladro immortalato dalle telecamere
Il ladro immortalato dalle telecamere
29.06.2020

È stato individuato e arrestato il ladro "seriale" autore di diversi furti nelle chiese del bassanese.

 

L’attività investigativa è iniziata lo scorso 12 maggio, quando i carabinieri di Bassano sono intervenuti in via San Giovanni Bosco per una segnalazione di furto nella chiesa parrocchiale. Qualcuno aveva forzato la porta d’ingresso della sacrestia e aveva rubato circa 300 euro, frutto delle offerte raccolte nelle cassette. Gli inquirenti hanno raccolto ogni elemento utile alle indagini cercando, nel modus operandi dei responsabili, qualcosa che accomunasse quel colpo ad altri due mesi a segno circa un mese prima nel Duomo di Rosà e poi nella chiesa di Mussolente, dove erano state rubate le offerte dalle cassette delle elemosine.

 

La svolta alle indagini è arrivata in un successivo colpo messo a segno dal “seriale”, come a quel punto veniva definito dagli addetti ai lavori il responsabile di questi furti, il 16 maggio scorso, quando sempre nella chiesa di San Vito a San Giovanni Bosco, un uomo, sorpreso a rovistare nella sacrestia da un aiutante di Don Enrico, dopo aver arraffato l’unica banconota presente in quel cassetto, per assicurarsi la fuga ha spinto a terra quest’ultimo, fortunatamente senza conseguenze. A quel punto, grazie alla testimonianza del malcapitato e alle immagini della videosorveglianza, i militari sono riusciti ad identificare il responsabile: si tratta di Federico Parolin, 37 anni italiano, pregiudicato.

 

Il pm titolare delle indagini ha quindi ottenuto per il 37enne un’ordinanza di custodia cautelare, eseguita lo scorso 25 giugno dai carabinieri di Bassano che, dopo le formalità di rito, lo hanno accompagnato alla casa circondariale di Vicenza.