Scontro su Segre
Salta la mozione
di solidarietà

La senatrice a vita Liliana Segre
La senatrice a vita Liliana Segre
01.12.2019

ARZIGNANO. È polemica ad Arzignano per una mozione che voleva esprimere solidarietà alla senatrice Liliana Segre. Il documento è stato ritirato da dalla consigliera Anna Sartori, dell'opposizione, dopo che la maggioranza aveva presentato un emendamento per togliere il nome della Segre dal documento e anche la parola razzismo. «L’emendamento stravolge il documento presentato, ha detto Sartori. In particolare fa riflettere che si sia voluto cancellare dalla mozione la parola razzismo. Dispiace», ha concluso l’esponente consiliare di opposizione appartenente allo schieramento “Pasetto Sindaco”.

 

«Dobbiamo stare molto attenti - ha replicato il consigliere della Lega Nord Beschin - quando si va a denunciare pubblicamente, come avvenuto qui ad Arzignano di recente, fenomeni di razzismo anche quando questi sono palesemente inesistenti. C’è il rischio concreto che mozioni del genere siano a tutti gli effetti il risultato di strumentalizzazioni politiche e siano mirate esclusivamente alla criminalizzazione di ogni posizione o idee anti migratorie e nazionaliste e dunque non allineate al “politicamente corretto”».