Giada, 4 anni
e già nove
trapianti di pelle

Grande l’impegno dei genitori Oscar Masiero e Alessandra Faggion. L.N.
Grande l’impegno dei genitori Oscar Masiero e Alessandra Faggion. L.N.
L.N.20.03.2019

ARZIGNANO. Giada ha 4 anni e frequenta la scuola materna. Da quando è nata la sua vita si divide tra famiglia, amici e ospedale. Soffre di una malattia rara, quella del nevo congenito melanocitico gigante, che le è stata diagnosticata quando è venuta alla luce all’ospedale Cazzavillan di Arzignano. Per mamma Alessandra, 37 anni, e papà Oscar, di 40, da lì è iniziato una sorta di calvario, che però hanno affrontato con il sorriso. Per la loro Giada.

 

La malattia, che colpisce un bambino su 50 mila, è un tumore della pelle che copre circa l’80% del corpo. Giada aveva un anno al primo intervento di autotrapianto di pelle, ne ha subiti alcuni a Roma, ora è seguita dall’ospedale di Vicenza dal dott. Maurizio Pegoraro. Ed è in attesa del nono intervento.

 

Per sostenere la ricerca con uno specifico progetto dell’associazione Baschirotto, che assiste la famiglia, domani è previsto un incontro organizzato dal Gruppo Giovani Restena di Arzignano, alle 20.30 all’ex scuola di Restena in via San Benedetto. Inoltre, la “Camminata per la vita” prevista il 28 aprile destinerà l’intero ricavato all’associazione Baschirotto e alla ricerca.