Fiera degli uccelli
15mila visitatori
e protesta animalista

Animalista ingabbiata per protesta (FOTO TROGU)
Animalista ingabbiata per protesta (FOTO TROGU)
26.04.2019

ARZIGNANO. La Fiera degli uccelli di Arzignano attira 15 mila visitatori ma scatena anche la protesta degli animalisti che si ingabbiano in strada. La manifestazione al parco dello sport da una parte e il presidio di protesta degli animalisti dall’altra, quest’anno nei pressi della stazione. Come tradizione quella del 25 aprile nella città del Grifo è stata la giornata della Fiera degli uccelli, giunta alla trentottesima edizione, organizzata dall’Associazione migratoristi con il patrocinio del Comune. Oltre 110 espositori arrivati da Veneto, Emilia, Lombardia, Piemonte e Trentino. E una notevole affluenza di pubblico. Non tutti i presenti, però, erano lì per ammirare poiane e falchi. Poco lontano intanto gli animalisti invitavano a disertare l’evento e a sottoscrivere la petizione, già 600 le firme raccolte su change.org, per una manifestazione «senza animali in gabbia». Un presidio che oltre al volantinaggio quest’anno ha messo in gabbia Esmèe, 24enne di Arzignano, in costume rigorosamente da uccello: «L’ho realizzato io - precisa - a rappresentare gli animali tra le sbarre. Sono in gabbia per qualche ora, gli uccelli per tutta la vita».

CORRELATI