Sfila l’orgoglio alpino nei 90 anni del gruppo

Un momento del raduno triveneto degli alpini nel 2017.  PIEROPAN
Un momento del raduno triveneto degli alpini nel 2017. PIEROPAN
M.P. 19.06.2019

Tutto è pronto a Chiampo per il 90° anniversario dalla fondazione del gruppo alpini. Si attendono in città mille penne nere, la metà solo del gruppo di Chiampo. Era il 16 maggio 1929 quando con una settantina di iscritti veniva costituito ufficialmente il gruppo Alpini, che entrava a far parte dell’allora sezione “Val Chiampo”. Nel 1992 grazie all’opera di tanti alpini venne realizzata la nuova sede, ricavata dai ruderi dell’ex macello comunale. Gli oltre 500 alpini sono oggi capitanati dall’inossidabile capogruppo Valerio Ceretta. Tra le figure storiche di spicco non si può non ricordare Antonio Mazzocco, che arrivò ad essere consigliere nazionale e inventò la squadra di protezione civile Ana Valchiampo nel 1987. Innumerevoli attività di volontariato, beneficenza e aiuto alla popolazione locale, ma anche in altre zone d’Italia, nelle varie calamità, senza dimenticare quyelle all’estero con iniziativa benefiche, fino alla Romania e al Brasile. Rimarrà nella storia il grande raduno Triveneto vissuto a Chiampo nel settembre 2017. «Questo compleanno racconta una lunga e gloriosa storia, fatta di tanti volti che si sono avvicendati nel servizio al nostro paese - commenta il sindaco Matteo Macilotti -. Nell’importante compito di fare memoria, e nell’impegno alpino, senza riserve, a favore della comunità. Non c’è chiamata alla quale gli alpini non rispondano, non c’è emergenza che non li veda in prima linea». Il programma della tre giorni per celebrare il 90° prevede venerdì 21 giugno alle 20.45 lo spettacolo “La Grande Guerra nelle Prealpi Venete” a cura di Attilio Colpo con “I musicanti di Vicolo Zanella”. Sabato 22 alle 17 l’alzabandiera in piazza Zanella con il concerto della fanfara. Alle 19.30 la messa in parrocchia alla presenza dei gagliardetti. Alle 20.30 in auditorium comunale, concerto del coro congedati della “Cadore”. Domenica 23 alle 9.45 da via Pieve partirà la sfilata, lungo via Dal Maso, via Volta, via B. Isnardo e via Zanella, per concludere in piazza. «Un traguardo molto importante – spiega il capogruppo Ceretta- che ripercorre la nostra storia, i sacrifici, l’impegno, la volontà e il servizio e che ci permette di condividere con tutta la cittadinanza il nostro essere alpini nella comunità». • © RIPRODUZIONE RISERVATA