Insulti a Carola e croci celtiche
sui cartelli dei sentieri del Carega

Le scritte offensive sul Carega
Le scritte offensive sul Carega
Riccardo Verzè19.07.2019

CRESPADORO. L'inciviltà arriva anche sui sentieri del Carega. Nei giorni scorsi qualcuno ha deturpato la segnaletica Cai sui percorsi fra il monte Terrazzo e il monte Zevola, sul crinale che divide le province di Verona e di Vicenza. Sotto le indicazioni per gli escursionisti sono stati scritti con un pennarello insulti a Carola (verosimilmente la Rackete protagonista dello sbarco della Sea Watch nei giorni scorsi), accompagnati da una croce celtica.

 

La segnalazione arriva dal rifugio Bepi Bertagnoli, a Campodalbero di Crespadoro: «Scrivo questo post a nome del responsabile sentieri dal Cai di Arzignano. Assodato che ogni Individuo umano ha un proprio pensiero/opinione, semmai è da discutere il modo di esprimerlo. "INDIVIDUO" che hai imbrattato le tabelle segnaletiche del Cai, ti sembra sia il posto per esprimere il tuo pensiero? VERGOGNATI!!!!». Il tutto corredato da un invito all'anonimo vandalo: «Se hai un minimo di dignità ti invito a prendere straccio e solvente e pulire il segno della tua inciviltà!».

 

Sdegnati i commenti degli amanti della montagna. La cosa che più stupisce di questa vicenda è che gli imbecilli siano disposti anche a fare fatica per palesare al mondo la loro stupidità.

 

 

CORRELATI
1 2 3 4 5 6 >