Finisce in carcere per maltrattamenti ai danni dei familiari

Paolo Fabrizio Pinsello.  M.P.
Paolo Fabrizio Pinsello. M.P.
M.P. 17.05.2019

Eseguito un ordine di carcerazione e denunciata una persona. È il bilancio dei controlli attuati dai carabinieri della compagnia di Valdagno negli ultimi giorni, nel territorio dell’Ovest Vicentino, nell’ambito dei servizi messi in atto per il controllo del territorio. L’arresto è stato messo a segno a San Pietro Mussolino dai militari dell’Arma della stazione di Crespadoro. Dopo accurate verifiche è stato rintracciato e condotto in carcere Paolo Fabrizio Pinsello, 48 anni, residente in paese, a seguito del passaggio in giudicato di una sentenza di condanna a un anno e mezzo di reclusione che è stata emessa dal tribunale di Vicenza, per maltrattamenti in famiglia commessi dallo stesso tra il 2013 ed il 2015. Invece una pattuglia di Montecchio Maggiore è intervenuta a Trissino, alla fermata degli autobus che si trova in viale Stazione, in quanto un cittadino extracomunitario, O.N. le sue iniziali, 33 anni, che stava viaggiando privo di biglietto a bordo di una corriera della Svt, durante la verifica da parte del personale dell’azienda di trasporto, prima si è rifiutato di esibire documenti o di dichiarare le generalità e poi ha aggredito i due controllori. Non contento ha anche cercato di darsi alla fuga ma il suo tentativo è stato vano poiché è stato bloccato da un luogotenente dei carabinieri in forza alla Setaf di Vicenza che viaggiava a bordo dello stesso mezzo pubblico. Il 33enne, una volta fermato, è stato condotto alla tenenza di Montecchio Maggiore e, al termine degli accertamenti, denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire e proprie generalità. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

1 2 3 4 5 6 >