Ambulanza alla Sogit Un conto per le offerte

Amministratori comunali della vallata e alcuni referenti Sogit.  M.P.
Amministratori comunali della vallata e alcuni referenti Sogit. M.P.
M.P. 19.07.2019

Gli amministratori uniti a Chiampo in un appello ufficiale per raccogliere fondi in favore della Sogit che necessita di una nuova ambulanza. I sindaci e i loro rappresentanti dei Comuni della valle si sono dati appuntamento ieri mattina in municipio per sensibilizzare il tessuto economico e sociale. Lanciato così l’appello, auspicando soprattutto un concorso generoso delle aziende per l’acquisto di un nuovo mezzo. L’obiettivo è una nuova ambulanza attrezzata, per l’emergenza e per il trasporto delle persone che necessitano di visite mediche quotidiane sul territorio. «Questa ambulanza per noi è molto importante - ha detto Andre Fracca, presidente della Sogit sezione Agno Chiampo, per potere soddisfare le molte richieste». Attualmente l’associazione di volontariato dispone di due ambulanze e di un veicolo FiatDdoblò con pedana per disabili. Oltre alle emergenze in caso di calamità naturali e di protezione civile, è presente in manifestazioni pubbliche, processioni religiose, sagre, Carnevale, marce podistiche, attività della comunità, giornate ecologiche, giornate di giochi nelle scuole. Inoltre si occupa di trasporto di persone con disabilità, anziani per visite mediche in strutture sanitarie, sia per privati sia per le case di riposo. Svolge periodicamente corsi di primo soccorso assieme a medici e infermieri dell’Ulss 8. «La Sogit è una realtà fondamentale per il nostro territorio, sempre presente e disponibile ad aiutare con varie attività solidali di volontariato - ha commentato l’assessore di Chiampo Sofia Bertoli-. Le amministrazioni della Valle del Chiampo sono unite in questo appello finalizzato alla raccolta fondi per l’acquisto di una nuova ambulanza, un piccolo gesto per ringraziare chi dona il proprio tempo mettendosi al servizio del prossimo». «Abbiamo molte richieste che arrivano alla nostra sede sia di trasporto sia di assistenza alle manifestazioni e questi mezzi sono indispensabili per le attività dell’associazione - ha concluso il presidente Andrea Fracca-. Per questo è importante il coinvolgimento delle risorse e delle varie realtà del territorio». Per le donazioni, l’Iban dell’associazione è IT95L0839960290000000120017 Cassa rurale ed artigiana di Brendola.. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

1 2 3 4 5 6 >