Violenza sessuale
su una bambina
47enne in cella

Per l'uomo si sono aperte le porte del carcere di Vicenza
Per l'uomo si sono aperte le porte del carcere di Vicenza
14.07.2020

Deve scontare ancora un anno e cinque mesi per il reato di violenza sessuale su una bambina di meno di otto anni. E lo farà in carcere. I carabinieri di Campiglia, infatti, hanno dato esecuzione all'ordine di carcerazione emesso dalla procura di Udine nei confronti di Lorenzo Vio, 47enne veneziano, che si trovava agli arresti domiciliari nella struttura terapeutica "Airone" di Agugliaro. L'uomo, al termine delle formalità di rito, è stato portato al carcere di San Pio X, a Vicenza. 

 

I fatti risalgono al 24 settembre 2017. L'uomo si trovava in Friuli con un amico per un giro enogastronomico. Durante una tappa in un locale nel Cividalese, si era recato in bagno, dove aveva incontrato la bambina e aveva abusato di lei. Poi era ripartito in auto, mentre la piccola era corsa dai genitori. Venne arrestato poco dopo dai carabinieri di Pordenone. 

 

Come riporta Il Messaggero Veneto, al termine del processo celebrato con rito abbreviato era stato condannato a 4 anni di reclusione. Nel calcolare la pena (“scontata” di un terzo in virtù del rito scelto), il giudice aveva tenuto conto della concessione delle attenuanti generiche, alla luce della confessione e del risarcimento versato alla famiglia della bimba.