Tolti i rimborsi
l'ospedale resta
senza anestesisti

L'ospedale di Noventa Vicentina
L'ospedale di Noventa Vicentina
Marialuisa Duso26.04.2019

NOVENTA VICENTINA. Mancano gli anestesisti e, all’ospedale di Noventa, viene cancellato circa l’80 per cento delle prestazioni di day surgery e week surgery, mentre vengono garantite le guardie di anestesia. Questo significa che verranno sacrificate un po' tutte le attività chirurgiche dell'ospedale Pietro Milani. 

Il motivo che ha indotto i cinque medici a incrociare le braccia è il taglio dei rimborsi per le trasferte deciso dall'azienda sanitaria per mancanza di fondi. 
Non è da escludere che fra oggi e martedì possa esserci un incontro fra i medici e i vertici dell'Ulss 8  per cercare di sbloccare la situazione, ma se la posizione dell'Ulss è quella di dire che non ci sono fondi, i medici fanno sapere che la disponibilità volontaria garantita finora a fronte di un rimborso spese minimo, viene a cadere dal momento che quel rimborso è stato cancellato.