Qui nascono
i gemelli virtuali

Billy Berlusconi accanto alla cabina nella quale nascono i gemelli digitali
Billy Berlusconi accanto alla cabina nella quale nascono i gemelli digitali
08.06.2020

Creare degli avatar, cioè delle versioni di se stessi virtuali, identiche all’originale fisico. Un’idea nata per colmare «l’oceano blu» rappresentato dalla mancanza della fisicità umana nel mondo digitale e per innovare il paradigma di interazione tra il mondo tangibile e quello intangibile. Ad averla è stato, nel 2015, Billy Berlusconi - figlio di Paolo, nipote di Silvio - che con i suoi soci ha fondato Igoodi: attraverso «The Digital You», una vera a propria «Avatar Factory», la società permette di creare avatar digitali, ovvero modelli 3D, scansionando figure umane con la massima precisione e digitalizzandole in poche ore, tramite le più avanzate tecniche di fotogrammetria e un processo di misurazione biometrica. «The Digital You» è costituito da tre componenti: «The Gate», un’innovativa cabina di scansione automatizzata dal design avveniristico che ospita al suo interno decine di fotocamere ad alta risoluzione e rileva le misure antropometriche del soggetto con estrema precisione, restituendole in un avatar in digitale, e poi una piattaforma tecnologica e un’applicazione mobile per la gestione dell’avatar da parte dell’utente, disponibile, in chiave B2B, per sistemi operativi iOS e Android. Billy Berlusconi e il suo team hanno investito anni di ricerca, progetti e brevetti fino a quando, nelle scorse settimane, Igoodi è entrata nel portafoglio di Gellify, piattaforma di innovazione B2B che seleziona, investe e fa crescere startup innovative del settore digitale e le connette con le aziende tradizionali in ottica open innovation. Gellify, in sostanza, sta supportando il team nel progetto «The Digital You» e nell’implementazione della piattaforma e dell’applicazione mobile. Intuendone gli innumerevoli settori di applicazione. Nel campo del fashion sarà possibile far fronte al problema dei resi nell’e-commerce; nel mondo dei casting per le sfilate i book dei modelli potranno essere sostituiti da avatar che ne certificano aspetto e misure fisiche. La tecnologia di Igoodi troverà applicazioni anche in ortopedia rendendo possibile la stampa di tutori 3D coerenti con le misure fisiche del paziente; in dermatologia si potrà innovare la diagnostica dei nei; nell’ambito della riabilitazione motoria sarà possibile utilizzare l’avatar del paziente per stimolare i suoi neuroni specchio e facilitare così il riapprendimento del movimento. E ancora, nello sport e benessere si potranno progettare percorsi di allenamento e miglioramento fisico programmando scansioni periodiche del corpo che emetteranno dati aggiornati direttamente trasmissibili a personal trainer, fisioterapisti e nutrizionisti. Infine rispetto all’industria dell’intrattenimento e del gaming la creazione di avatar potrà avere risvolti significativi nel mondo degli e-sports e dei videogame, con esperienze totalmente immersive. «Igoodi rappresenta una scommessa aperta che Gellify ha deciso di portare avanti insieme a noi», commenta il Ceo Billy Berlusconi. «Questa scommessa», aggiunge, «riguarda l’ingresso del corpo delle persone nel mondo digitale attraverso la presenza della propria immagine dinamica, e questo può avere molteplici applicazioni nel B2B e rivoluzionare anche molti ambiti del B2C». «L’ingresso di Igoodi nel portafoglio di Gellify rafforza la nostra presenza nell’ambito dello sviluppo di tecnologie innovative applicate alle intersezioni tra il mondo fisico, quello digitale e il design», dichiara Fabio Nalucci, Ceo e Founder di Gellify.