Commessi 2019

Scatto di Sansone, suo il primo bonus di voti settimanali

Andrea Sansone di "A tutto burro-Brazzale" in corso Palladio
Andrea Sansone di "A tutto burro-Brazzale" in corso Palladio
Sara Marangon 10.11.2019

Quello che rende avvincente la sfida de "I commessi dell'anno" è che fino a dicembre tutto può accadere e che le classifiche possono stravolgersi da una settimana all'altra. Questo in virtù sia dello speciale coupon da 50 punti presente qualche giorno fa sul GdV sia dalla novità del bonus introdotta la scorsa settimana. Stiamo parlando degli ulteriori 200 punti che verranno attribuiti alla commessa e al commesso che, dalla domenica al venerdì, raccolgono più preferenze in termini di numero di schede; non conta quindi il valore dei singoli tagliandi, ma la quantità di coupon arrivati. Domenica sveleremo come di consueto le classifiche, ma anche i nomi dei due fortunati, un uomo e una donna, che avranno ricevuto più voti. Proprio la scorsa settimana a essere premiato con il bonus è stata la new entry Andrea Sansone di "A tutto burro-Brazzale" in città, che ha portato alla nostra redazione ben 3.799 punti. Questi ultimi, sommati ai 200 regalati dal GdV, l'hanno spedito al secondo posto della graduatoria con 3.999. «Tutto è cominciato dalla mia ragazza Lucia che, leggendo della gara, ha deciso di votarmi - racconta Sansone, che gioca a calcio come centrocampista nella squadra amatori dell'Atletico Vicenza -. Ha mobilitato familiari e amici, che a loro volta hanno coinvolto parenti e conoscenti. Questi ultimi sono diventati nuovi clienti e hanno iniziato a portarmi i coupon in negozio. Il fatto è che ci siamo accorti della sfida circa a metà ottobre, per cui abbiamo fatto una corsa per raccogliere quanti più tagliandi possibile. Il bonus, sinceramente, non me lo aspettavo per cui è stata una gradita sorpresa». Andrea Sansone lavora per Brazzale da circa 3 anni, prima si occupava della parte produttiva dell'azienda nella sede di Zané poi, quando a dicembre è stato aperto il punto vendita in corso Palladio, è passato in città. «Mi è sempre piaciuto stare a contatto con la clientela - prosegue -. Qui in negozio vendiamo diverse tipologie di burro, ad esempio delle varianti salate e altre con finocchietto o erba cipollina, ma anche il Gran Moravia che è un formaggio grana di nostra produzione. Siamo soddisfatti per la vetrina che questa attività sta dando all'azienda e per come è stata accolta dalla clientela del centro. Tra poco inizieremo a stare aperti anche la domenica per avvicinarci alle festività natalizie e, a tal proposito, saranno disponibili delle confezioni regalo o dei cestini con i nuovi prodotti Brazzale».