Scuole, fino al 15 marzo torna l'obbligo
di certificato per assenze oltre i 5 giorni

27.02.2020

Lunedì 2 marzo, stando alle dichiarazioni del presidente della regione Veneto Luca Zaia, riapriranno i battenti le scuole di tutta la regione dopo la chiusura decisa per l'epidemia di coronavirus.

 

Attenzione però: dopo che era stato da poco tolto, torna anche in Veneto l'obbligo di presentare il certificato medico in caso di assenza per malattia superiore ai cinque giorni. Lo stabilisce il decreto (qui il link alla gazzetta ufficiale) firmato martedì dal presidente del consiglio Giuseppe Conte, che recita: «La riammissione nelle scuole di ogni ordine e grado per assenze dovute a malattia di durata superiore a cinque giorni avviene, fino alla data del 15 marzo 2020, dietro presentazione di certificato medico, anche in deroga alle disposizioni vigenti».

 

Stop fino al 15 marzo anche a alternanza scuola/lavoro, gite e uscite didattiche. Stando all'interpretazione più diffusa, anche chi è stato assente per malattia nell'ultimo giorno di scuola (venerdì 21 o sabato 22) dovrà portare il certificato medico per essere riammesso alle lezioni.

 

Intanto il ministero dell'Istruzione fa sapere: «Le assenze degli alunni nei periodi di sospensione "forzata" delle attività didattiche non saranno conteggiate ai fini della validità dell'anno scolastico. Allo stesso modo, l'anno scolastico è comunque valido, anche qualora non dovesse raggiungere il minimo di 200 giorni previsti, in quanto si tratterebbe di una situazione dovuta a cause di forza maggiore»

 

 

CORRELATI