«Attivi 45 focolai
Nuova ordinanza
Misure prorogate»

31.07.2020

Il governatore Luca Zaia in diretta da Marghera per gli aggiornamenti dell'emergenza coronavirus in Veneto.

 

NUOVA ORDINANZA, MISURE PROROGATE FINO AL 15 OTTOBRE (IL PDF)

«Oggi firmo un'ordinanza che proroga tutte le misure fino al 15 ottobre, che è la data di scadenza dello stato di emergenza. Lascia però una finestra per l'8 di agosto, nel caso in cui il governo dovesse emanare un nuovo Dpcm che non si limita alla proroga delle misure già in essere. Se invece non accade nulla, fino a metà ottobre vale la proroga delle ordinanze già vigenti oggi»

 

IN VENETO 45 FOCOLAI ATTIVI

«Il virus esiste e lo testimonia il fatto che abbiamo 117 contagiati in più rispetto al bollettino di ieri mattina; abbiamo capito che ci sono cariche virali diverse, chi è più contagioso e chi meno. Clinicamente in questo momento non siamo in emergenza. A differenza della fase cruciale, abbiamo una quantità di asintomatici importanti, sono il 70%. Al momento in Veneto abbiamo 45 focolai attivi; abbiamo fatto 723 tamponi a chi rientra dall'estero per lavoro e alle badanti»

 

IL 55% DEI FOCOLAI VENGONO DA FUORI

«In questo momento non ci possiamo permettere di portare a casa cittadini del mondo che arrivano da posti in cui il sistema sanitario è scarso o non esiste. Abbiamo chiesto sacrifici alle persone e non capisco il motivo perché dobbiamo avere in Veneto oltre il 55% dei focolai che vengono da fuori»

 

MIGRANTI, EX CASERMA PER ME È ZONA ROSSA

«Per me da un punto di vista sanitario la caserma del trevigiano, ora centro migranti, dove si sono registrati 133 infetti è zona rossa. Le regole per la quarantena sono uguali per tutti e gli ospiti devono rispettarle, quindi da quella caserma nessuno deve uscire. Vi anticipo che noi andremo a testarli ogni sette giorni. Detto questo, ribadisco che strutture come queste vanno dismesse: questo sistema di accoglienza si è rivelato fallimentare sotto ogni punto di vista»

CORRELATI