Il Lane si invola
verso la serie B
«Stop torneo»

La curva sud con i tifosi del Vicenza (Foto Archivio)
La curva sud con i tifosi del Vicenza (Foto Archivio)
Francesco Guiotto07.05.2020

Il campionato di serie C non riprenderà; il Vicenza (al pari di Monza e Reggina, prime negli altri due gironi della categoria) deve essere promosso in serie B; l'Arzignano è salvo grazie al blocco delle retrocessioni. Così ha deciso a maggioranza l'assemblea dei 60 rappresentanti dei club di Lega Pro riuniti oggi in videoconferenza, dando il via libera al documento unico che la Lega Pro presenterà al prossimo Consiglio della Figc (ancora non se ne conosce la data, dopo il rinvio della sessione inizialmente convocata per domani).

Per i biancorossi, dunque, è stato posto il primo mattone concreto verso il ritorno tra i cadetti, anche se solo il Consiglio federale potrà prendere una decisione definitiva al riguardo.

Per quanto riguarda la quarta squadra da promuovere, alla fine ha prevalso il criterio del merito sportivo, che dovrebbe avvantaggiare il Carpi rispetto a Reggiana e Bari in virtù della migliore media/punti conseguita, ma anche in questo caso l'ultima parola spetterà al Consiglio della Figc.

CORRELATI