Il girone del Vicenza
senza le rivali
Monza e Ternana

Lo stadio Menti
Lo stadio Menti
17.07.2019

Il Monza giocherà nel girone A, il Vicenza può puntare al vertice avendo una temibile contendente in meno. Lo ha stabilito il Consiglio Direttivo della Lega Pro di oggi. Sulla carta il Lane avrà le maggiori avversarie dirette a pochi chilometri di distanza. Oltre al Salò, la lotta per il primato potrebbe vedere la formazione di Di Carlo duellare con il nuovo Padova di Sullo, appena retrocesso dalla serie C, oltre logicamente alla Triestina di Pavanel, che dopo avere accarezzato il sogno della promozione, sfumato nella finale playoff persa con il Pisa, tenterà un nuovo assalto alla cadetteria. Senza dimenticare i bolzanini del Südtirol, che puntano all’ennesima stagione ad alti livelli nonostante l’addio del tecnico valdagnese Paolo Zanetti, meritatamente approdato all’Ascoli in serie B. Ad “intralciare i piani” delle big annunciate di questo girone ci saranno altre due formazioni venete determinate a dare battaglia per mantenere la categoria: il neopromosso Arzignano di Lino Chilese e la riammessa Virtus Verona di Gigi Fresco, entrambe con l’entusiasmo alle stelle e poco da perdere. E un'altra rivale come la Ternana giocherà nel girone C, lontanissimo dal Menti.
 

1 2 3 4 5 6 >