Un Ultrabericus per tre con il forfait di Boifava

La vicentina Francesca Pretto è la favorita dell’Ultrabericus 2019
La vicentina Francesca Pretto è la favorita dell’Ultrabericus 2019
Marta Benedetti 15.03.2019

Una poltrona per tre. Marco Menegardi, Christian Modena e il marocchino Elazzaoui Elhousine si giocano il trono dell’Ultrabericus. Al femminile la novità è la rinuncia forzata della vicentina Alessandra Boifava a causa di un problema fisico. Ma andiamo con ordine. Domani si alzerà il sipario sull’edizione numero nove dell’Ultrabericus (il via da piazza dei Signori). In 1.800 sono attesi sulla linea di partenza a dare battaglia sui tre percorsi proposti. Primi in ordine di partenza, alle 10, ci saranno i concorrenti dei due tracciati più lunghi, la prova integrale di 65 km e 2.500 mD+; sulla stessa distanza si disputerà anche la gara Twin Lui&Lei a staffetta con lunghezze rispettive di 34 e 31 km. Alle 11 si staccherà dal cuore di Vicenza la prova Urban con i suoi 22 km e 750 mD+. Dopo l’ungherese Csaba Nemeth nel 2015, potrebbe esserci una seconda vittoria dal sapore internazionale sulla gara regina maschile. Ha infatti ambizioni di vittoria il marocchino Elhousine, portacolori del team Tornado. Non starà però a guardare il detentore del record della corsa Menegardi (5h31’55”). Anche il poliedrico trentino Modena, punto di forza de La Sportiva, non si è tirato indietro. Già sul podio nel 2015 e nel 2017, quando venne beffato solo negli ultimi chilometri proprio da Menegardi. Nel ruolo di guastafeste daranno battaglia Mattia De Paoli e Roberto Gheduzzi. Nella prova integrale in rosa l’attenzione è concentrata sulla vicentina Francesca Pretto (La Sportiva), detentrice del terzo tempo femminile di sempre nel 2017. La Pretto ha il dente avvelenato dopo il ritiro nel 2018 e stavolta avrà una rivale in meno: Boifava, l’altra fortissima vicentina, è ferma per un principio di sciatalgia. In gara per i primi posti ci sono anche Alessandra Olivi, Federica Menti, Mariangela Boschetto e Arianna Fabbiani. Nella staffetta mista sulle due frazioni con cambio all'Eremo di San Donato, occhio a Irene Frizzo e Filippo Dal Maso, insieme nella vita e nello sport. E nell’Urban sarà una sfida tutta in casa con Francesco Lorenzi e Andrea Mignolli a contendersi il primo posto al maschile (entrambi per Vicenza Marathon) e la francese Melinda Grosjean Clerc a caccia della riconferma al femminile. •

1 2 3 4 5 6 >