Romeri e Rampazzo in volo Il Soldamare è affare loro

La partenza del Soldamare Trail 2019, una gara assai impegnativa
La partenza del Soldamare Trail 2019, una gara assai impegnativa
R.A. 19.03.2019

Sono di Enzo Romeri e Silvia Rampazzo le firme sull’edizione 2019 del Soldamare Trail. Due sigilli tecnicamente importanti sulla manifestazione di Molvena, perché sia il trentino che la trevigiana sono ultrarunner ben noti nell’ambiente. Il tracciato della Pedemontana si presenta sempre molto mosso e tecnicamente impegnativo: 23 km con 1250 metri di dislivello positivo. Tanti saliscendi da affrontare con determinazione toccando vari punti in cui, un tempo, si estraeva il “soldame”, ovvero la bentonite. Romeri, già vincitore a Caltrano del Sojo Vasaro Trail, domina la situazione con l’autorevolezza di chi sa di poter andar forte chiudendo la sua fatica in un’ora 52’18”. Il secondo al traguardo, molto forte pure lui, Mirko Miotto, accusa un ritardo di 7’43”. Terzo Stefano Maran (Skyrunners Le Vigne Vicenza) a 7’55”. A seguire altri bei nomi del trail vicentino come quelli di Simone Vigolo (FaiZanè) e Roberto Poletto suo compagno di club. Il valore della prestazione di Silvia Rampazzo, che bissa il successo dell’anno scorso, è dato dalla posizione che va a occupare nella graduatoria assoluta: nono rango. Vince in 2 ore 05’20”. Stacca di una ventina di minuti Martina Cumerlato e di oltre 22’ Giulia Botti (Atletica Montanari Gruzza). Quarta Melina Grosjean (Tornado) seguita da Milena Pasin. A concludere il Soldamare Trail quasi 400 atleti provenienti da varie aree del Nord Italia. •

1 2 3 4 5 6 >