Lando, percorso netto Fuori Muraro e Bertoldo

Un bel salto di Manuel Lando agli Europei di Borås. GIANCARLO  COLOMBOAlice Muraro. FOTO  COLOMBO
Un bel salto di Manuel Lando agli Europei di Borås. GIANCARLO COLOMBOAlice Muraro. FOTO COLOMBO
CH.RE.20.07.2019

Manuel Lando ci crede. Il saltatore rossanese tesserato per l’AV Brazzale domani pomeriggio disputerà la finale agli Europei under 20 di Borås. Ieri Lando, seguito da Alberto Lazzaro, ha saltato 2.09 nelle qualificazioni dell’alto. La qualificazione diretta era fissata a 2.15 ma è stata sufficiente la misura di 2.09 per stabilire i finalisti. Il percorso dell’azzurrino è stato pulito, senza errori: superati agevolmente 1.95, 2.00, 2.05 e 2.09. In questa stagione Lando si è riconfermato campione italiano junior ed è salito fino a 2.15. «Sono molto positivo per la finale - commenta il 18enne - e cercherò di fare quello che so fare, spero anche meglio. Sento di poter valere una medaglia. La pedana mi piace». In finale anche il leader stagionale europeo con 2.24, il belga Thomas Carmoy. Cinque centesimi precludono l’accesso alla finale dei 100 hs Alice Muraro (AV) che chiude al quinto posto la prima delle tre batterie con il crono di 13”90 con 1.1 di vento contro, terza miglior prestazione in carriera. L’ostacolista di Bressanvido ha gareggiato con la capolista europea dell’anno, Pia Skrzyszowska, che fa segnare il miglior tempo delle batterie con 13”44. Qualche sbaglio di troppo nel passaggio dell'ostacolo, complice un po' di tensione, non ha consentito a Michele Bertoldo (AV) di accedere alle semifinali dei 400 hs. L'atleta di Carrè è quarto nella prima batteria (53”19), vinta dallo svedese Claeson con il primato di 52”08. Stamattina cercherà il riscatto nella 4x400. •

1 2 3 4 5 6 >