Sanremo, bufera Morgan-Bugo: squalificati
Gassmann re dei giovani. Pace Fiore-Ferro

Amadeus e Morgan sul palco di Sanremo. ANSA
Amadeus e Morgan sul palco di Sanremo. ANSA
08.02.2020

Colpo di scena all'Ariston quasi a fine della quarta serata. A esibizione iniziata del brano Sincero, Morgan si interrompe. Sul palco non c'è Bugo. Il clamoroso abbandono della scena da parte di Bugo sarebbe legato alla decisione di Morgan di cambiare il testo della canzone, rinfacciandogli "la tua brutta figura di ieri sera". «Bugo e Morgan non rientrano. Si tratta di defezione, quindi da regolamento sono squalificati dal festival di Sanremo», ha annunciato Amadeus dal palco dell’Ariston.

 

 

LA POLEMICA. «Il brano è di Bugo con un feat. di Morgan, e Morgan aveva firmato la liberatoria che lo impegnava a non offendere la Rai e tutti. Quello che non capiamo è perché si sia stato squalificato anche Bugo». Lo hanno spiegato i discogrtafici di Bugo, in un incontro estemporaneo con i giornalisti in sala stampa dopo la squalifica del brano "Sincero". «Bugo - hanno sottolineato - non sapeva che Morgan avrebbe cambiato il testo, era solo special guest, invitato a cantare nella canzone, inclusa nell’album di Bugo che è uscito oggi». I problemi sono iniziati giovedì con l’esibizione nella serata delle cover, «hanno provato male e tardi, perché alcune partiture erano completamente sbagliate. Non sono riusciti a provare bene e ieri è successo il disastro che abbiamo visto. Morgan voleva fare il pianista, il direttore d’orchestra, il cantante e forse anche il presentatore. E alla fine è uscito quello che è uscito. Sulla follia altrui non abbiamo gestione».

 

NUOVE PROPOSTE E LA PACE FIORELLO-FERRO. Leo Gassmann con il 52,5% vince la gara delle Nuove Proposte di Sanremo 2020 (battuta Tecla Insolia) in una serata che ha messo a dura prova anche i più incalliti maratoneti del festival e soprattutto ha celebrato in diretta la pace tra Fiorello e Tiziano Ferro, con tanto di duetto, abbraccio e bacio sulle labbra. 

Le signore del festival stasera sono Antonella Clerici, che ostenta una mise delle sue, sontuosa, rosso fuoco, in pizzo, ruches di tulle e strass, e Francesca Sofia Novello, elegante nell’abito nuvola di tulle nero con la profonda scollatura a cuore. Amadeus, ormai sdoganato anche come showman, ironizza sulla sua gaffe in conferenza stampa e, con una bomboletta spray, traccia una linea bianca sul palco invitando la fidanzata di Valentino Rossi a non indietreggiare mai. Poi pulisce il pavimento con lo spazzolone: «Pippo Baudo mi aveva avvertito: a Sanremo devi essere pronto a tutto». Sprazzi di grande musica internazionale con Dua Lipa: la superstar di origini albanesi e kosovare porta all’Ariston Don’t start now, primo singolo estratto dal nuovo album Future nostalgia. Toccante il video di omaggio a Vincenzo Mollica, il giornalista del Tg1 memoria storica del festival, che va in pensione.

 

LA CLASSIFICA. Questa la classifica relativa alla quarta serata, con il voto espresso dalla Giuria della Sala Stampa: 1) Diodato 2) Francesco Gabbani 3) Pinguini Tattici Nucleari 4) Le Vibrazioni 5) Piero Pelù 6) Tosca 7) Rancore 8) Elodie 9) Achille Lauro 10) Irene Grandi 11) Anastasio 12) Raphael Gualazzi 13) Paolo Jannacci 14) Rita Pavone 15) Levante 16) Marco Masini 17) Junior Cally 18) Elettra Lamborghini 19) Giordana Angi 20) Michele Zarrillo 21) Enrico Nigiotti 22) Riki 23) Alberto Urso. (Bugo e Morgan squalificati)

LE PAGELLE

AMADEUS - Dati i risultati ottenuti, ci si aspetterebbe una riconferma immediata per un Amadeus bis. La Rai invece prende tempo e nicchia. Il conduttore non si perde d’animo e porta a casa un’altra serata monstre (le 3 del mattino non ce le meritavano, Ama!) che nonostante tutti e 24 artisti in gara, gli ospiti, i giovani scorre via. Sciolta l’ansia del debutto, e conquistato il pubblico, ormai è un perfetto padrone di casa (anche quando deve affrontare il colpo di scena di Bugo che abbandona il palco nell’esibizione con Morgan alle 2 del mattino). VOTO: 7.5

LEO GASSMANN - È il vincitore delle Nuove Proposte. E già per questo si meriterebbe 10. Metteteci anche che ci ha messo energia, personalità, gentilezza. E poi canta bene. Una nuova generazione di Gassmann avanza. VOTO: 9

FIORELLO - Pace fatta con Tiziano Ferro, per di più suggellata sul palco da un bacio a sfioro di labbra. «L’amico del conduttore», nonostante il travestimento da coniglio, il duetto con Ferro, qualche gag da villaggio vacanze è meno brillante del solito. VOTO: 6.5

TIZIANO FERRO - Come sopra: Pace fatta con Fiorello, per di più suggellata sul palco da un bacio a sfioro di labbra (che a dire il vero lui non sembra gradire). Canta il suo medley (dopo le polemiche, ad un’ora decente) e poi duetta con Fiore su Finalmente tu. Ma il terreno migliore sono i suoi successi, non c’è dubbio. Alla quarta serata, ormai si può dire: avere Ferro per 5 sere al festival è stata un’occasione sprecata. VOTO: 6.5

ANTONELLA CLERICI - La signora della tv italiana si riprende la scena, con i suoi abiti "meringosi", la sua burrosità, la sua simpatia. Da qui riparte per riprendersi spazi in Rai che le sono stati negati negli ultimi tempi. VOTO: 8

DUA LIPA - L’unica vera star internazionale di tutto il festival. Canta Don’t start now e mette in scena uno mini-show accompagnata da un nutrito gruppo di ballerini. Sexy e coinvolgente. VOTO: 7.5

FRANCESCA SOFIA NOVELLO - La compagna di Valentino Rossi arriva sul palco per dimostrare di essere Francesca Sofia e non la fidanzata di... Ci riesce a metà, nel senso che appare un po' ingessata e poco naturale in un ruolo che non è il suo. VOTO: 6.5

TONY RENIS - Breve ma intenso. Dirige l’orchestra per Fiorello sulle note di Quando Quando Quando. È la storia della musica. E gliene va dato merito. E poi, arrivarci così a 84 anni. VOTO: 8

GHALI - Rap e teatro. Musica e spettacolo. Ghali, al suo primo festival (rigorosamente da ospite) porta sul palco una vera e propria mise en scene, tra maschere, cadute e risalite. Si è fatto convincere ad accettare l’invito per presentare il suo nuovo progetto: ma è una gabella che fa piacere pagare. VOTO: 8

GIANNA NANNINI E COEZ - La prima conosce già il festival, per il cantautore è la prima volta, e un pò si vede. I due si esibiscono con l’ultimo singolo Motivo. Un bel duetto, tra malinconia e dolcezza. Poi la rocker senese, accompagnata dalle note di un piano, propone Ragazzo dell’Europa, Meravigliosa creatura e Sei nell’anima. Standing ovation per la Gianna
nazionale. VOTO: 7.5

CORRELATI