Le Ragazze e la gioia delle piccole cose Inno alla vita in 3 step

Laura Guarducci 17.01.2020

Laura Guarducci VALDAGNO È un inno alla gioia lo spettacolo “Le ragazze” di danza, teatro, musica e canto in programma domani alle 21 negli spazi dell’ex galoppatoio di Valdagno, nel cartellone di Finisterre-Teatro ai confini, su coreografia di Claudia Rossi Valli con le interpreti Chiara Di Guardo, Valeria Grasso, Laura Lorenzi e Ludovica Messina. «Il tema centrale è - spiega la coreografa - la gratitudine e il senso di umanità, la semplicità della vita nel valore dei piccoli gesti, come il profumo del caffè». La messa in scena sarà un diario collettivo, un racconto a più voci in cui si intrecciano sincerità ed invenzione. «Ho posto alle interpreti una serie di domande –precisa la coreografa- sull’amore, la morte, il sesso, le ambizioni, la famiglia. In base alle risposte ne è uscito un diverso spunto riflessivo su cui plasmare il materiale per la scena». Lo spettacolo si sviluppa in tre capitoli. Nel primo, la scena si apre su un giardino dell’Eden. La danza e il movimento nello spazio si fanno portavoce di femminilità, in accordo con il passare delle stagioni. Nel secondo, lo sguardo si concentra sui racconti e sui ricordi. In scena, non ci sono ninfee, dee o sirene, ma persone in carne ed ossa con il loro bagaglio di vita. Il terzo capitolo unisce, invece, la danza alla musica e al canto con la canzone “Gioia” appositamente scritta dal compositore siciliano Puccio Castrogiovanni). Claudia Rossi Valli si è formata come danzatrice alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Biglietti a 10 euro (intero), 5 euro (ridotto under 25). • L.G. © RIPRODUZIONE RISERVATA