Ateca rinfresca la linea e scommette sul diesel

Seat Ateca
Seat Ateca
28.06.2020

Linee rinnovate ma non stravolte, iper connessa e sicura, motori più efficienti. Sono alcuni dei segni salienti della nuova carta d’identità di Seat Ateca, che dopo quattro anni dal lancio e ben 300mila esemplari venduti, viene rinfrescata con un restyling importante. I principali aggiornamenti estetici riguardano il frontale, più massiccio grazie al nuovo paraurti e proiettori anteriori full Led, che porta la vettura a misurare 4,38 metri di lunghezza, 1,8 centimetri in più rispetto a prima. Il suv compatto della casa spagnola è ora completamente connesso grazie all’integrazione della connettività con funzioni e servizi online con full Link e accesso wireless ad Android Auto e a CarPlay, e con Seat Connect. Basta pronunciare la frase magica «Hola Hola» per interagire con il nuovo sistema di infotainment da 9,2 pollici. Negli interni spicca anche il digital cockpit da 10,25 pollici che rende l'interno quadro strumenti digitalizzato. Per quanto riguarda la sicurezza la dotazione di sistemi Adas è completa: sono compresi tra gli altri Adaptive cruise, Pre-Crash Assist, Emergency Assist, Travel Assist e Side and Exit Assist, per offrire la massima protezione in qualsiasi situazione. Per quanto riguarda gli allestimenti debutta la variante Xperience che, affiancando le linee Reference, Style e Fr, regala allo sport utility maggiore robustezza e un carattere più adatto all’off-road. A questo si aggiunge a possibilità di scegliere tra 14 tipi di cerchi in lega - da 16 a 19 pollici – e tra dieci colori della carrozzeria, compresa la nuova verniciatura Dark Camouflage. Al capitolo motori il diesel continua ad essere importante per Ateca. I «vecchi» 1.6 Tdi ora sono stati sostituiti da propulsori da due litri Tdi con 115 e 150 cavalli (quest'ultima anche in versione integrale 4Drive e cambio automatico Dsg a doppia frizioni), che garantiscono prestazioni migliori grazie ad una maggiore coppia e potenza disponibile, con emissioni inferiori. Non mancano le varianti a benzina con un tre cilindri da un litro da 110 cavalli, un 4 cilindri 1.5 da 150 cavalli e un più potente due litri TSI da 190 cavalli anche in variante 4Drive con cambio Dsg. Per il momento non ci saranno varianti ibride o bifuel, soluzioni che sono invece destinate alla famiglia della Leon. Nuova Ateca arriverà sul mercato nel corso dell’estate.