Vicentini, fuga
all’estero: 8 mila
partenze in 2 anni

Sempre più vicentini in fuga
Sempre più vicentini in fuga
11.07.2018

VICENZA. Gli espatri non si fermano più. Per il secondo anno consecutivo quella vicentina è la prima provincia del Veneto per numero di persone che si trasferiscono all’estero. Negli ultimi due anni se ne sono andati 8 mila vicentini, secondo i dati Istat e dell’Anagrafe italiana dei residenti all’estero, un numero che però è altamente sottostimato: a detta degli esperti, gli “expat” totali sono tra il doppio e il quadruplo del numero certificato dai dati ufficiali, dal momento che solo una parte di chi emigra si registra all’anagrafe all’estero immediatamente. Nello stesso periodo, ci sono flussi migratori in entrata che però, pur essendo alla ribalta mediatica tutti i giorni, non compensano la fuga di cervelli e di interi nuceli familiari. Anche perché, ad abbandonare l’Italia e il Vicentino, sono anche le famiglie straniere che erano immigrate negli anni scorsi. Il picco di stranieri era stato raggiunto nel 2011, con 96 mila unità, ma negli ultimi sette anni il numero di non italiani residenti in provincia è sceso a 81 mila. Un dato simile ai livelli pre-crisi del 2007.