Variati: «Mai più
minori di 16 anni
a fiera delle armi»

Hit Show in Fiera a Vicenza
Hit Show in Fiera a Vicenza
12.02.2018

VICENZA. «È una fiera importante, per l’economia del territorio e di tutta Italia. Il patrocinio era doveroso. Ma qualcosa non ha funzionato e potremmo trarne le conseguenze. Con il sindaco di Rimini Andrea Gnassi alla prossima assemblea della società chiederemo il divieto di ingresso sotto i 16 anni nei padiglioni dove sono esposte armi da difesa». Il sindaco di Vicenza Achille Variati, intervistato da Repubblica, commenta così le foto di bambini che maneggiano armi semi-automatiche alla fiera Hit Show. «Non doveva andare così, e mi impegno perché non succeda più». «Io e il sindaco di Rimini eravamo stati chiari. Ai bambini si doveva impedire il contatto con le armi», spiega Variati. Ai giovani atleti del tiro a volo l’ingresso sarà comunque garantito, e «anche la caccia, se regolamentata, è un’attività tradizionale che accettiamo. Ma bisogna creare aree separate in fiera. Che i bambini possano maneggiare armi prodotte per sparare agli esseri umani è preoccupante», evidenzia il sindaco. «Troppi cittadini hanno in casa armi, che generano lutti e problemi», sottolinea Variati. «Guardiamo alla follia di Macerata, o all’episodio di Pisa, dove un motociclista ha sparato a quattro persone senza motivo. Consentire che il modello della difesa fai da te si diffonda, addirittura fra i bambini, è inaccettabile per noi pubblici amministratori».

Condividi la notizia