Vacanze rovinate
150 vicentini
chiedono aiuto

Passeggeri in attesa all'aeroporto
Passeggeri in attesa all'aeroporto
Diego Neri 15.10.2018

VICENZA. Hotel inesistenti, appartamenti già affittati, biglietti aerei falsi: sono numerosi i casi di vacanze rovinate per i vicentini. In questi giorni, le associazioni dei consumatori e le forze dell’ordine hanno tirato le somme delle segnalazioni giunte in estate, e il fenomeno risulta in aumento del 25 per cento rispetto ad un anno fa. Sono infatti circa 150 le segnalazioni giunte dalla provincia berica; erano 120 nel 2017. In molti casi, si è trattato di truffe su internet, ma non sono mancati gravi disguidi. Come quello patito da una famiglia con due bimbi piccoli bloccata 4 giorni in Sardegna perché non c’era posto nel traghetto per il ritorno.