Tumori e cellulare
Il primario
lancia l'allarme

L'allarme cellulari lanciato dal dott. Lorenzo Volpin
L'allarme cellulari lanciato dal dott. Lorenzo Volpin
Franco Pepe14.02.2019

VICENZA. L’uso eccessivo dei telefonini potrebbe provocare un tumore che si chiama neurinoma. L’allarme lo lancia il primario di neurochirugia del San Bortolo Lorenzo Volpin, uno dei talenti nazionali di una delle branche più impegnative della medicina, dunque un chirurgo che ha all’attivo migliaia di interventi, uno scienziato e un esperto noto e apprezzato in tutta Italia.

«Di certo non si sa ancora nulla anche se sono già numerosi gli studi che indagano gli effetti negativi degli smartphone. La cosa incontrovertibile è, però, che il telefonino produce onde elettromagnetiche vicino all’orecchio, e che queste radiazioni non fanno altro che scaldare non solo il tessuto superficiale ma anche il nervo cocleare, vale ma dire quello che induce gli stimoli sonori all’interno del cervello. E la conclusione è che questo riscaldamento continuo e martellante al quale vengono sottoposti orecchi e nervi uditivi potrebbe provocare più facilmente un neurinoma, cioè un tumore benigno che si può estirpare e da cui si guarisce ma che non va mai sottovalutato. Occorre, perciò, osservare una certa prudenza. E questo vale soprattutto per i ragazzi che hanno davanti a sé tantissimi anni per utilizzare questa tecnologia e che oggi ci convivono ore e ore. Avere l’accortezza di usare l’auricolare o il viva voce oppure di fare telefonate brevi è uno stile di vita opportuno e io lo consiglio a tutti, in particolare, ripeto, ai più giovani».