«Sei una terrona»
e picchia la moglie
Marito a processo

Un'aula del tribunale di Vicenza
Un'aula del tribunale di Vicenza
14.03.2019

VICENZA. Botte, minacce e insulti razzisti. La procura ha chiuso le indagini e chiesto il rinvio a giudizio di Paolo Sartori, 41 anni, residente in città, accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate ai danni della moglie. È in corso l’udienza preliminare e l’imputato, difeso dall’avvocato Massimo Pagnin, è sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
I fatti contestati a Sartori sarebbero avvenuti tra il maggio del 2017 e l’aprile dell’anno scorso. Secondo la ricostruzione del pubblico ministero, l’imputato avrebbe sfogato più volte la propria rabbia sulla compagna Daniela, di 35 anni. Dopo aver alzato troppo il gomito,  l’avrebbe minacciata e picchiata e usato l’espressione “terroni” per offendere la donna e altri membri della sua famiglia, che è originaria del sud.