Mister produttività
contro il "re"
delle assenze

A sinistra Giorgio Santini, a destra Niccolò Ghedini
A sinistra Giorgio Santini, a destra Niccolò Ghedini
17.02.2018

VICENZA. È Giorgio Santini, del Partito democratico, il parlamentare veneto più produttivo dell’intera legislatura. L’associazione Openpolis, che monitora da anni l’attività degli eletti, lo ha collocato al secondo posto nella classifica generale, alle spalle dell’emiliano del Pd Giorgio Pagliari.

(GUARDA LA CLASSIFICA) 

Un risultato, quello di Santini, che non gli è bastato per ottenere un posto sicuro nelle liste confezionate da Matteo Renzi in vista delle elezioni del 4 marzo. Al contrario, l’ex sindacalista vicentino dovrà competere nel collegio senatoriale di Bassano-Cittadella, dove il favorito è Niccolò Ghedini, di Forza Italia, candidato del centrodestra. Il quale, ironia della sorte, è il senatore uscente meno produttivo di tutti.

La classifica di Openpolis lo colloca all’ultimo posto, anche a causa del record di assenze: l’avvocato di Berlusconi ha saltato il 99,3 per cento delle votazioni in aula, partecipando ad appena 138 votazioni su oltre 19 mila degli ultimi 5 anni. Un curriculum che gli è valso, in questi giorni, le critiche degli alleati-competitor della Lega e che è peggiore di quello della legislatura precedente, quando il tasso di assenza era stato dell’81 per cento.

CORRELATI