In passerella i baby scrittori

Albano Mazzaretto 20.06.2018

A conclusione dell’anno scolastico, gli alunni della scuola elementare Giovanni XXIII di Costozza hanno presentato in sala parrocchiale, i risultati del progetto di promozione alla lettura “Chi trova un libro trova un tesoro”. «Un momento di condivisione per gratificare i ragazzi - spiega la responsabile del plesso Donatella Ferraretto - e chi li ha seguiti: gli scrittori Maddalena Schiavo e Giancarlo Ferron, Bertillo Conte, responsabile del Centro recupero animali selvatici, le illustrartici e grafiche Anita Liotto e Silvia Zaccaria che hanno portato alla realizzazione di cinque libri di classe, autentici capolavori di immagini e scrittura». “Un bambino che legge sarà un adulto che pensa” era il tema del progetto. Gli studenti, suddivisi per classi, si sono alternati sul palco raccontando la loro avventura. «Durante l’anno abbiamo arricchito la nostra biblioteca grazie ai libri acquistati dai genitori e quelli donati dalle case editrici con l’iniziativa: “Io leggo…” Poi abbiamo incontrato due scrittori, mentre Bertillo Conte ci ha fatto conoscere la fauna selvatica. Così anche dai suoi racconti sono nate nuove storie. Giocando con i testi degli autori abbiamo scoperto alcuni trucchi per diventare scrittori, così abbiamo realizzato i nostri libri di classe grazie alle illustratrici che ci hanno insegnato a raccontare con le immagini, traducendo esperienze e sogni in poesia e colore, un lavoro di cui siamo orgogliosi». La serata si è conclusa con un’intervista degli studenti a Giancarlo Ferron, uscito con gli occhi lucidi, dopo la raffica di domande. • © RIPRODUZIONE RISERVATA