Le nuove udienze
del processo BpVi
trasferite a Mestre

I banchi dell’accusa con i pm e gli avvocati difensori
I banchi dell’accusa con i pm e gli avvocati difensori
16.12.2018

VICENZA. Il processo sul crac della Banca popolare di Vicenza è stato trasferito a Mestre. Le prossime udienze, quelle del 24, 29 e 31 gennaio verranno infatti celebrate nell’aula bunker del tribunale lagunare. La decisione è stata comunicata al termine dell’udienza celebratasi ieri dal presidente del Collegio giudicante, Lorenzo Miazzi, che ha letto l’ordinanza emessa dal presidente della Corte di Appello di Venezia.

Al momento, nel palazzo di giustizia di Borgo Berga, non ci sono ancora le condizioni necessarie per svolgere un dibattimento dai numeri “monstre” con centinaia di avvocati e quasi 8 mila parti civili. In attesa, dunque, che vengano apportate le necessarie modifiche per poter garantire la piena funzionalità dell’aula “collegiale” tutto dovrà (temporaneamente?) emigrare.

Il collegio ha poi comunicato il calendario delle udienze in trasferta sino a luglio.