La notte "Magika" di Capodanno
Dieci ore di musica, danze e dj

Quest'anno il Capodanno in città si festeggia in piazza dalle 16
Quest'anno il Capodanno in città si festeggia in piazza dalle 16
Giulia Armeni18.12.2018

VICENZA. Sarà una notte "Magika". Magica e blindata, per garantire divertimento e sicurezza nel lungo veglione di Capodanno in piazza dei Signori. Si scaldano i motori in vista dei festeggiamenti del 31 dicembre che tra musica, danze e animazione traghetteranno i vicentini verso il 2019. Alla regia, quest'anno, per la prima volta, Fabio Facchini di Vgest, ideatore per conto di Confcommercio di un prodotto in grado di coniugare le esigenze di grandi e piccoli. Il format, presentato ieri mattina a palazzo Trissino dal sindaco Francesco Rucco e dall'assessore alle attività produttive Silvio Giovine, coprirà infatti i festeggiamenti di famiglie e giovani dalle 16 fino alle 2, offrendo un intrattenimento pomeridiano, serale e notturno non stop.

 

Sotto le luci della Basilica, nell'evento cittadino che è un po' il coronamento delle iniziative festive di questo dicembre, troveranno spazio due situazioni adatte ai diversi orari e al diverso pubblico: la "baita di montagna" di fronte alla pista di pattinaggio sul ghiaccio e il bar-discoteca al centro della piazza. Nella prima, la vera novità di questa edizione, dalle 16 si potranno gustare cioccolata e tè caldo assistendo ai giochi e alle attività per bambini, baby dance compresa.

La seconda location prenderà invece vita a partire dalle 18, con il rito dell'aperitivo che si farà collettivo sotto alla cascata di decorazioni scintillanti, preparando l'atmosfera alla terza parte della serata, "Magika" appunto, che dalle 22 farà ballare i partecipanti nella maratona che condurrà fino al conto alla rovescia di mezzanotte. Una proposta composita, con numerosi dj e vocalist (Andrea Bozzi, Gianni B, Favaretto, Castello, Giulio Palm Beach, Aryfashion e Thorn) che si alterneranno alla consolle e al microfono per tutta la notte, confezionata al costo di 15 mila euro, pescati dai 250 mila euro complessivi a disposizione quest'anno per l'intero cartellone natalizio.

 

«Un programma ricco di novità - sottolinea Giovine - che comprende luminarie, mercatini, pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Biade e festa di Capodanno e che per questo ha incontrato l'appoggio, anche economico, dei commercianti della città». Ai 190 mila euro stanziati dall'amministrazione al suo primo Natale si aggiungono infatti i 60 mila raccolti tra i negozianti per le diverse iniziative, 20 mila in più rispetto ai 40 mila dello scorso anno. Questo perché, come ricorda Rucco, «siamo certi di offrire una proposta di livello, non solo per il 31 dicembre ma per tutte le feste, a cominciare dalle luminarie, apprezzate anche su scala regionale», rivela.In questa festa di Capodanno che rappresenterà il clou del viaggio natalizio tra centro storico e quartieri, oltre che «un vero e proprio traguardo professionale» per il direttore artistico Facchini, resta però ancora da completare, ad una settimana dall'attentato di Strasburgo, la casella sicurezza. È fissato infatti per domani il vertice in questura per definire misure e restrizioni che comprenderanno comunque il divieto di botti e di utilizzo di contenitori in vetro in tutta l'area della piazza.