Fucili distrutti
ma è "assolto"
Paga il Ministero

Fucili sequestrati nel corso di un'operazione
Fucili sequestrati nel corso di un'operazione (ARCHIVIO)
D.N.10.10.2018

VICENZA. Il ministero dell’Interno dovrà risarcire un pensionato vicentino vittima di una vicenda quanto mai singolare. Il cacciatore si era visto sequestrare i suoi fucili, dopo un provvedimento della prefettura che gli vietava di detenere armi, munizioni e materiale esplodente. In realtà, quell’ordinanza era stata annullata dal Tar, e per questa ragione il pensionato aveva chiesto di tornare in possesso dei suoi fucili, ma la questura gli aveva risposto che ormai era stati già distrutti. Un errore, ha stabilito nuovamente il Tar, che ha condannato il ministero a risarcirlo.