Fogli di via
Assoluzioni
a raffica

Controlli delle forze dell'ordine a Campo Marzo
Controlli delle forze dell'ordine a Campo Marzo
Diego Neri 07.12.2017

VICENZA. Il tribunale ha assolto numerosi imputati dall’accusa di aver violato il foglio di via firmato dal questore, uno strumento sempre più utilizzato nella lotta al degrado. La legge, però, impone che con il foglio di via (cioè l’allontanamento obbligatorio da un Comune, senza possibilità di farvi ritorno di solito per tre anni) si accompagni l’obbligo di rimpatrio, cioè il ritorno della persona in questione nel suo Comune di residenza. In realtà, però, molti imputati una dimora stabile e quindi una residenza non ce l’hanno e non possono essere “rimpatriati”. Per questo il provvedimento è nullo, e vengono assolti. 

Condividi la notizia